Il Comune di Torino è sfigato come al solito

Piccolo accorgimento a tutti gli interessati al festival, fate attenzione a
questi manifesti:

manifesto a cura del comune di torino (molto scarso!)

 

Il comune, senza che noi sapessimo nulla, ha deciso di darci una mano.
Ma come solo lui sa ha combinato un pasticcio con le date, con i luoghi,
con lo stile.
Ma del resto è il comune, poi con capo il Chiampa…

Per capirci, corretto dovrebbe essere più o meno così:infestazione hardcore sullo stile comunale
Ma non trovate anche voi che fa davvero schifo?

Meglio autoprodursi quello che si vuole, mai delegare a chi sceglie il
lucro alla passione.

Per i malfidenti, quelli che insinuano palesemente a torto, che sia solo un
caso dell’omonimia degli eventi, controllate su guuugle la posizione del
sito piuttosto che l’evento della circoscrizione. Siamo in prima posizione
se provate a cercare “Infestazione torino”, a certificare la nostra
originalità. E se lo dice quel sito, esempio di strumento atto al
controllo sociale da tutti certificato, perchè non crederci?

O non è che il comune, preoccupato per la dilagante devianza giovanile, cerca di
depistare i punk? Certo che poteva impegnarsi di più…

This entry was posted in EDIZIONI PRECEDENTI, INFESTAZIONE HARDCORE. Bookmark the permalink.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *